Riconquista i potenziali utenti con il retargeting

Quante volte vi è capitato di compiere una ricerca su Google e navigando in seguito su altre pagine ritrovare lo stesso oggetto di ricerca? Magia? Casualità? L’occhio onnipotente di Google spia silenziosamente tutte le attività che vengono svolte su Internet. Come ci riesce? A New Age Solutions l’ardua sentenza.

Ogni volta che l’utente visita spontaneamente un sito (esempio cardine: Amazon) e lo abbandona senza concludere l’azione desiderata, Google ne traccia la navigazione, senza che esso se ne accorga, assegnandogli un cookie, ovvero un codice personale che tiene traccia del percorso effettuato. L’utente proseguendo la sua navigazione su altri siti web (esempio Facebook), noterà delle inserzioni riguardanti i prodotti e/servizi della ricerca precedentemente effettuata sotto forma di banner (immagini pubblicitarie) o annunci testuali ad hoc.

 

retargeting

 

Non vi preoccupate non si tratta di stalking! Tale meccanismo si chiama retargeting.

 

Perché si usa il retargeting

Il retargeting è una strategia di web marketing che permette di raggiungere gli utenti che hanno già visitato il sito web e, tramite campagne promozionali a display, li invoglia a tornarci per concludere l’azione intrapresa (ad es. application form, registrazione, acquisto). L’utente viene dunque invitato a tornare sul sito cliccando sul banner o sul messaggio visualizzato, riconquistandone così l’interesse espresso inizialmente.

Il retarketing nasce dal fatto che molti utenti non concludono l’azione la prima volta che visitano un nuovo sito. Dati statistici dimostrano infatti che il 98% degli utenti non effettuano la conversione alla prima visita, ma la sfruttano solamente per fare una prima analisi e comparare il sito ad altri concorrenti.

 

Retarketing e remarketing

Si associa spesso il termine retargeting al termine remarketing. Le due attività nonostante condividano il medesimo obiettivo di far tornare l’utente sul proprio sito affinché completi l’azione desiderata, presentano una lieve differenza. Il retargeting si sviluppa attraverso campagne pubblicitarie del proprio sito su siti esterni; mentre il remarketing consiste nell’utilizzo di Google AdWords, ovvero campagne pubblicitarie offerte da Google che sfruttano la logica del pay-per-click su siti partner.

 

Benefici per le aziende

Il retarketing e il remarketing sono quindi forme di advertising online che vengono inserite all’interno della strategia di marketing online non solo per richiamare l’attenzione dell’utente, ma  per molteplici scopi i quali sono:

  • Aumentare la conoscenza e la consapevolezza del brand (brand identity)
  • Rendere visibile e diffondere la propria immagine aziendale (brand image) anche dopo che l’utente è uscito dal sito
  • Raggiungere l’utente mentre naviga su altri siti
  • Proporre promozioni e offerte mirate per ogni utente su prodotti precedentemente visualizzati
  • Proporre prodotti o servizi correlati a quelli visualizzati volontariamente
  • Aumentare le conversioni

Per ogni campagna pubblicitaria si può decidere:

  • La tipologia di campagna da far visualizzare all’utente
  • Quante volte e per quanto tempo far visualizzare la campagna
  • Su quali siti far apparire gli annunci e su quali pagine del proprio sito far atterrare l’utente (call to action)

 

A chi si rivolge

conversioneC’è da sottolineare che il retargeting si verifica solo per utenti che hanno visitato il sito e che hanno quindi già manifestato un interesse verso un determinato brand o prodotto/servizio. Il retargeting non colpisce quindi tutti gli utenti on-line come una forma di spam con lo scopo di portare nuovi clienti, ma viene indirizzato solamente a chi ha espresso le proprie preferenze. Se il retargeting  viene effettuato in maniera ottimale si noterà un aumento delle conversioni, dato che gli annunci vengono mostrati solo ad utenti veramente interessati, e di conseguenza  si avrà un miglioramento del ROI (ritorno sull’investimento).

New Age Solutions è in grado di offrirvi questo servizio al fine di convogliare il traffico verso il vostro sito e trasformare i potenziali utenti in clienti effettivi. Più visite registrerà il vostro sito e più saranno i siti partner sui quali indirizzare la pubblicità.

Perché lasciarsi ancora sfuggire i propri potenziali clienti?

 

 

I commenti sono chiusi